Immigrato Amico – Il sito… reciproco!

Home » NEWS QUOTIDIANE » Veneto: 600 mila gli stranieri presenti, 230 mila i lavoratori immigrati.

Veneto: 600 mila gli stranieri presenti, 230 mila i lavoratori immigrati.

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Segui assieme ad altri 7.576 follower

Categorie

Pagine

Album 'Reciproco'

Dividiamo lo stesso pane

Dalla parte dei bambini per un futuro migliore

sempre insieme, anche a scuola

benvenuto nel mio paese

vicini vicini

una cosa sola con il cielo

ridiamoci sopra

cin cian ciai

che colore ti gira?

studiamo insieme

Altre foto

Alla fine del 2010 gli stranieri presenti in Veneto erano circa 600.000, 25.000 in più rispetto all’anno precedente. Di questi, circa 500.000 risultavano residenti, ed altri 100.000 presenti regolarmente ma non residenti (come i lavoratori stagionali) oppure irregolari.
È quanto emerge dal Rapporto 2011 sull’immigrazione straniera in Veneto, presentato ieri dalla Giunta regionale.
Il rapporto è stato illustrato dall’assessore regionale ai Flussi migratori Daniele Stival e dal dirigente di Veneto Lavoro e responsabile dell’Osservatorio regionale immigrazione Bruno Anastasia. “Un lavoro – ha spiegato Stival – che dimostra come l’immigrato regolare, che ha un serio progetto di vita nella nostra terra, è una risorsa alla quale rivolgere attenzione ed appoggio”.
Tra i dati più significativi emerge che gli occupati stranieri sono circa 230.000 (l’11% del totale), mentre i disoccupati coinvolti dalla crisi economica sono circa 30.000, pari a circa il 20% del totale. I giovani stranieri iscritti alle scuole venete sono circa 83.000 (il 10% del totale degli studenti). Le province venete in cui si sono indirizzati i maggiori flussi sono Verona, Treviso e Vicenza, mentre le provenienze più numerose sono quelle da Romania (97.000), Marocco (56.700), Albania (42.000), Moldova (29.000) e Cina (27.000). “In stretta collaborazione con gli Enti locali e le Associazioni – ha detto Stival – abbiamo individuato i fronti sui quali è più importante concentrare le nostre azioni, e cioè la disoccupazione e l’integrazione scolastica”.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

RSS Sostieni la solidarietà! Fai un’offerta o acquista un prodotto!

  • Si è verificato un errore; probabilmente il feed non è attivo. Riprovare più tardi.

Access Daily Point

  • 1,963,732 hits

Statistiche del Blog

  • 1,963,732 hits
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: